dimanche 24 septembre 2017

Quel treno che non c'è

Foto mia
Ho capito che era l'uomo della mia vita quel giorno in treno verso Bolzano era tutto pieno, gente e valigie dappertutto ,un casino proprio ,tutti appiccicati come aggiughe. Lui però un posto a sedere ce l'aveva  e dopo aver preso una craniata con la mia borsa  sistemata  alla peggio sopra la  sua testa  gli ho fatto compassione  e mi ha fatto sedere sulle sue ginocchia. A quel punto scende  un imbarazzo totale..non sapevo se alzarmi e ringraziare o rimanere seduta lì , su di lui. Era bello ma di un bello..e mi fissava sempre ed io fissavo lui. Optai per la seconda e rimasi lì bella comoda un venti minuti  e ci siamo messi a chiaccherare  del più e del meno. Quand'ecco la mia fermata, cazzo  non mi sarei spostata da li per nessuna cosa al mondo  ma lo feci , lui gentilmente mi prese la borsa  e mi diede un'occhiata alle tette che dal trambusto  una stava uscendo a tradimento. Corsi  alla porta tra spintoni e schiacciamenti e scesi.
E lui non c'era più
 quando ti dicono che "un treno è perso"..
beh,credeteci  

(Questo fatto piacevolissimo è accaduto una quindicina di anni fa )

10 commentaires:

  1. sembra di capire che questo sia un vero e proprio sliding doors, cioè questo compagno di viaggio non lo hai più rivisto, giusto?
    Se è così, non ti angustiare: non puoi sapere che cosa ti avrebbe riservato la vita scegliendo quel bivio. Comunque sui treni persi sono un esperto, anzi sui treni lasciati passare in stazione!

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. l'avrei baciato volentieri , era davvero bello :)Su , sei ancora giovane, sai quanti treni per te??

      Supprimer
  2. Che meraviglia! è bello quando certi sconosciuti lasciano un segno così indelebile nel tempo! sembra di vivere un film! Abbraccione amica mia! :*

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. è accaduto una quindicina di anni fa, praticamente gli sono caduta addosso e con me la valigia sopra la sua testa , da morir dal ridere :)

      Supprimer
  3. La vita è un viaggio sentimentale...Con percorsi tortuosi, accidentati..., ma è...Vita...

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. mi farebbereo bene adesso quei pensiri lì, in carne ed ossa :))

      Supprimer
  4. Certe aventure possono nascere solo in treno, non succedono in crociera e nemmeno in un viaggio tra le nuvole. Forse la certezza rassicurante che la coppia di binari ci porterà inevitabilmente a destinazione, forse il fatto che attraversare campagne e città ci regala il conforto di essere ancora parte del mondo.

    Poi, come succede in tutti i viaggi, arriva il momento di scendere e concludere l'avventura... ma in stazione ci sono tanti altri treni che passano e portano lontano:

    Buon Viaggio :)

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. ne ho perso più di uno ma a ripensarci adesso è stato meglio così .:)

      Supprimer
  5. che bello leggerti anche in questa nuova casa :)...grazie per essere passata da me, così sono riuscita a ritrovarti :)

    RépondreSupprimer
    Réponses
    1. Anch'io sono contenta di averti ritrovato :))

      Supprimer